Prof. Ferruccio Marotti

Università di Roma "La Sapienza"


  • Area di pertinenza

    Istituzioni di Regia

  • Ruolo nell'Associazione

    Non Socio

    • Ordinario di Storia del Teatro e dello Spettacolo all’Università di Roma La Sapienza, dove attualmente insegna Istituzioni di Regia e Istituzioni di Regia Digitale. Dirige, dal 1981, il Centro Teatro Ateneo, un istituto interfacoltà che si propone di promuovere lo sviluppo di un’attività culturale e di spettacolo nell’università e nella città attraverso ricerche, laboratori, seminari, in collaborazione con istituzioni culturali italiane e straniere. Dal 1987 al 1994 ha anche diretto il Dipartimento di Musica e Spettacolo dell’Università La Sapienza. Dirige dal 1971 con Cesare Molinari la rivista «Biblioteca Teatrale - Trimestrale di Studi e Ricerche sullo Spettacolo», pubblicata dall’editore Bulzoni. Sempre per l’editore Bulzoni dirige la collana «Biblioteca Teatrale», che ha in catalogo oltre cento volumi. Si è occupato di poetiche e teoriche dell’evento teatrale (Gordon Craig, Cappelli, 1961; La scena di Adolphe Appia, Cappelli, 1966; Amleto o dell’oxymoron: studi e note sull’estetica della scena moderna, Bulzoni, 1966; Gordon Craig: Il mio teatro, Feltrinelli, 1975; Adolphe Appia: Attore musica e scena, Feltrinelli, 1975), della problematica tecnica e drammaturgica del teatro italiano dall’Umanesimo al Novecento (Leone de’ Sommi: Quattro dialoghi in materia di rappresentazioni sceniche, Il Polifilo, 1968; Il teatro delle favole rappresentative di Flamino Scala, Il Polifilo, 1974; Storia documentaria del teatro italiano: lo spettacolo dall’Umanesimo al Rinascimento. Teoria e tecnica, Feltrinelli, 1974; Lo spazio scenico: teorie e tecniche scenografiche in Italia dall’età barocca al Settecento, Bulzoni, 1974; La Commedia dell’Arte e la Società Barocca: la Professione del Teatro, Bulzoni, 1991, 1996 2a ed.), della problematica antropologica e semiotica degli spettacoli dell’estremo oriente (Il volto dell’invisibile. Studi e ricerche sui teatri orientali, Bulzoni, 1984), delle nuove metodologie di ricerca scientifica nel campo dello spettacolo mediante le più recenti tecnologie audiovisive analogiche e digitali, nel cui ambito ha coordinato un progetto nazionale di ricerca interuniversitario. Ha diretto numerosi films, documentari e programmi televisivi di carattere scientifico sui teatri orientali, su attori occidentali e sul teatro di Eduardo De Filippo.

© 2021 Associazione Sigismondo Malatesta. All Rights Reserved.